Resistenze elettriche

Le resistenze sono dei componenti elettronici che  fanno resistenza al passaggio della corrente, quindi da una resistenza passa meno corrente che da un filo, che comunque ha una resistenza, ma molto bassa.
Il simbolo delle resistenze nei schemi elettrici e':  
L’unita’ di misura della resistenza e’ l’ohm Ω con i sui multipli Kilo ohm  (x1000) e Mega ohm (x1000000)
Le resistenze quindi vengono utilizzate per diminuire la corrente e di conseguenza la tensione che arriva ad un LED, ad esempio, ponendo la resitenza in serie al LED.
Per calcolare la tensione che deve arrivare si utilizza la seguente formula:
Resistenza= (tensione di ingresso – tensione di uscita) / corrente (utilizzata dal LED ad esempio).
R=(Vs-Vf)/If

Resistenze in Serie

Il valore di resistenza di una serie di resistenze è uguale alla somma della resistenza di ogni una.

Resistenze in Parallelo

Per trovare la resistenza totale delle resistenze in parallelo bisogna sommare gli inversi di ogni resistenza, e poi trovare l’inverso.  

Partitori di Tensione

I partitori di tensione servono per avere in uscita un dato voltaggio anche con corrente consumata diversa.
Si usano due resistenze collegate tra di loro e si collega un capo a massa e l’altro al polo positivo. La tensione in uscita si prende tra una resistenza e l’altra.
Il calcolo per trovare la tensione di uscita è il seguente:
Vout= R2/(R1+R2)

I commenti sono chiusi.