Analisi dei Circuiti Elettrici con Resistenze

L’analisi dei circuiti elettrici consiste nel calcolare la tensione e la corrente in ogni punto del circuito. Noi analizzeremo un circuito con solo resistenze, utilizzando le leggi di Kirchhoff.

Nodi, Rami e Maglia di un circuito elettrico

Intanto scopriamo cosa sono dei punti fondamentali di un circuito, necessari all’analisi:
Nodo è un punto del circuito dove concorrono tre o più conduttori percorsi da corrente
Ramo è un tratto del circuito tra due nodi consecutivi
Maglia è un percorso chiuso che parte da un punto e ritorna sullo stesso punto

Leggi di Kirchhoff

1º principio di Kirchhoff
La prima legge di Kirchhoff dice che la somma algebrica delle correnti in un nodo è uguale a zero.
Quindi le correnti entranti in un nodo è uguale al numero delle correnti uscenti da un nodo.
Le equazioni che si possono scrivere sono uguali al numero dei nodi meno uno.
2º principio di Kirchhoff
La somma algebrica delle differenze di potenziale sui bipoli attivi e passivi è uguale a zero. Il numero di equazioni è uguale al numero di reti meno il numero di nodi meno uno.

Corrente e verso di rotazione

Per procedere è necessario fissare i versi delle correnti (anche a caso, ricordandosi che per ogni ramo bisogna fissare una corrente diversa) e il verso di rotazione (uno per ogni maglia più piccola, anche questo a caso).

Analisi del circuito

Adesso passiamo all’analisi del circuito vera e propria. È necessario aprire un sistema, seguendo il primo principio di Kirchhoff, quindi con un numero di equazioni uguali a nodi meno uno. Poi al sistema si aggiungono tante equazioni come indicato nel secondo principio di kirchhoff.
Vediamo un esempio pratico:
Nel nostro caso il circuito presenta tre rami, tre maglie e due nodi, quindi si scriveranno tre equazioni.

Analisi con Kirchhoff

Analisi Circuiti
Analisi circuiti elettrici con Kirchhoff: esempio – esercizio
Precedente Foto Anniversario Matrimonio Successivo Pin Digitali su Arduino